Info e contatti: Tel. 067010639 – Email info@gruppofantauzzi.it

IONOFORESI E PATOLOGIE

La ionoforesi è una tecnica elettroterapica che permette di avere una somministrazione di un determinato farmaco attraverso la cute. Viene perciò sfruttato un impulso che viene fornito dalla corrente continua. La ionoforesi prevede due elettrodi: bisogna considerare che il farmaco viene disposto in prossimità di quello con carica elettrica corrispondente. L’altro sarà posto invece nelle vicinanze in maniera tale da creare un impulso di corrente idoneo.

La ionoforesi è particolarmente indicata in caso di iperidrosi, ad esempio, ovvero quella condizione in cui una sudorazione eccessiva potrebbe rivelarsi un problema di non poco conto. Fino ad arrivare alla possibilità concreta di contrastare la cellulite, sempre con riferimento estetico.

Mentre in ambito medico, viene consigliata per l’artrite, artrosi, nevralgie e i dolori muscolari di varia natura. Anche in caso di dolori dentali è consigliabile ricorrere all’ausilio della ionoforesi: gengiviti e anche per il rafforzamento dello smalto dei denti.

Ci sono alcune controindicazioni che bisogna sapere per quanto concerne questa soluzione.

Meglio non ricorrere ad essa in caso di pacemaker o di utilizzo di spirale uterina, oltre a doverla evitare in caso di protesi metalliche. Va evitata anche da chi abbia ferite, aritmie cardiache o da donne in gravidanza.