La massoterapia consiste nell’uso di diverse tecniche di massaggio per scopi terapeutici, per curare malattie e lesioni, tramite pressione delle mani sui vari organi. Quindi, a seconda dell’indicazione e degli obiettivi del trattamento, gli effetti genereranno azioni dirette o riflesse.

 

Vantaggi della Massoterapia

Aumenta la capacità del sangue di trasportare ossigeno. Il massaggio, infatti aiuta ad aumentare le cellule dei globuli bianchi e rossi. Le persone con problemi circolatori migliorano la ritenzione idrica nelle gambe, eliminando la sensazione di calore, dolore e gonfiore.

Aiutare il rilascio di endorfine, dando sensazione di benessere e sollievo dal dolore, oltre a ridurre i depositi di grasso se accompagnata a una dieta equilibrata e ad esercizio fisico.

Aiutare i muscoli a rimanere flessibili. Con i massaggi, i pazienti con dolore al collo, sulle spalle e sulla schiena, aumentano la forza, eliminando la tensione dei nervi colpiti.

Ridurre lo stress, oltre a combattere la depressione.

Alleviare le emicranie causate da tensione nervosa e il dolore muscolare alla spalla, nonché migliorare la condizione della pelle

Stimolare gli organi della digestione, migliora il rendimento polmonare e della pelle.

Ci sono diversi tipi di Massoterapia, ad esempio la massoterapia per drenaggio linfatico.

 

Massoterapia per drenaggio Linfatico

La massoterapia viene usata frequentemente per il drenaggio linfatico (in questo caso viene chiamata linfodrenaggio) con lo scopo di ridurre la sensazione di pesantezza e affaticamento alle gambe causata dall’accumulo di liquidi.

Il massaggio per il linfodrenaggio viene eseguito lentamente e senza applicare troppa energia in modo da non far sentire dolore al paziente, con movimenti circolari e delicati per agire sulla circolazione linfatica.

Il sistema linfatico drena i fluidi dalle cellule dei tessuti all’apparato circolatorio. La sua funzione è quindi fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Cause di origine diversa possono tuttavia generare blocchi o ristagni di liquidi e sostanze in essi contenute, e si rende perciò necessario drenarli, attivando i vasi linfatici, in modo che le scorie metaboliche possano essere regolarmente smaltite e la ritenzione idrica possa essere risolta.

La massoterapia linfodrenante ha proprio come obiettivo quello di ripristinare il corretto flusso dei liquidi.

Lo scopo di tale intervento non è solo estetico (come nel caso della presenza di cellulite), ma mirato anche a migliorare alcune malattie del sistema linfatico.

I movimenti principali con cui eseguire questo massaggio sono costituiti da cerchi fatti con le dita per spostare la linfa, pressioni dei pollici e uso delle mani sovrapposte, in modo che una faccia da guida mentre l’altra preme. La direzione verso cui si effettua il massaggio è quella delle cosìdette stazioni della linfa: ascelle, inguine, base del collo.

E’ proprio sui linfonodi che si concentrano le manovre del massaggio, senza esercitare forte pressione, che potrebbe rivelarsi contro producente. Con movimenti ininterrotti si favorisce lo scioglimento dei nodi linfatici e la corretta veicolazione dei liquidi linfatici. Questi ultimi trasportano con loro anche le sostanze proteiche e le cellule immunitarie, ed eliminano allo stesso tempo le scorie del sistema linfatico. In questo modo i tessuti vengono nutriti di proteine e di un apporto cellulare.

In base al caso trattato e per avere dei benefici più duraturi saranno necessarie più sedute di massoterapia.

Prenota una seduta di Massoterapia

Compila il seguente form, verrai ricontattato da un nostro operatore